Categorie
Archivi

Trieste città di matti ma anche di films

Come molti di voi sapranno vivo a Trieste, splendida e tranquilla cittadina sul mare che, tra gli altri accadimenti storici, dopo la metà del secolo scorso è stata sede dell’attività dello psichiatra Franco Basaglia che portò alla promulgazione nel 1978 della Legge 180 che “impose la chiusura dei manicomi e regolamentò il trattamento sanitario obbligatorio, istituendo i servizi di igiene mentale pubblici.”

R2-D2 alias C1-P8Anche per questo motivo la scorsa settimana quando andando a lavorare mi sono imbattuto in piazzetta Verdi in un clone di R2-D2 alias C1-P8 di Guerre Stellari non mi sono stupito più di molto. Si, mi sono stropicciato gli occhi, mi sono guardato con fare sospetto attorno, per un momento ho anche pensato anche che in Piazza San Marco a Venezia i legaioli anni fa fecero irruzione con un carro armato di cartone, insomma rapidamente le ho pensate un po’ tutte. Dopo un consulto tra me e me conclusosi con votazione ad unanimità, ho deciso comunque di far finta di nulla e proseguire la mia via crucis verso il posto di lavoro.

Munnezza in piazzetta Verdi?Sono salito in ufficio, ho aperto come tutte le mattine le finestre su Piazzetta Verdi per il solito cambio d’aria (azione da cui le donne delle pulizie si guardano bene!) e con non meno stupore ho visto un bel cumulo di rifiuti davanti al più noto Teatro cittadino. “c’è qualcosa che non va?” mi son detto. In questo periodo Trieste è meta di parecchie scolaresche, qualche giorno prima un ragazzo campano mi aveva anche chiesto dov’era possibile mangiare una “buona pizza vera!” quasi ne avesse comprensibile nostalgia. Ma nessuno, per quanto abituato e assuefatto, può aver nostalgia di rifiuti in giro per la città che lo facciano sentire più a suo agio vero?!

Galeazzo SindacoMa il momento clou, il momento del dubbio sarebbe arrivato pochi secondi dopo quando girando lo sguardo ho notato l’ennesima stranezza. Nonostante il termine della campagna elettorale, infatti era presente anche un camper, come tanti altri che hanno riempito le nostre città nelle passate settimane, che invitava a votare un tale GALEAZZO come sindaco e promuoveva il suo sito. Inutile dire che cercando lo stesso sul web appariva il messaggio “Pagina non trovata” il che, messo assieme al fatto che il PPI è defunto dal 2002, ha alimentato le mie perplessità.

Siccome Agatha Christie scriveva spesso che “una coincidenza è una coincidenza; due coincidenze sono un indizio; tre coincidenze rassomigliano ad una prova” quindi mi sono messo alla ricerca di una giustificazione fondata e credibile al tutto ed alla fine l’ho trovata. Non si trattava nè di allucinazioni, nè di manie di persecuzione del Chit nè tantomeno di una candid camera; è solamente uno dei set del film “Diverso da chi?“. E non ditemi che voi l’avevate capito subito!?!

[tags]trieste, cinema, claudia gerini, luca argentero, diverso da chi?[/tags]



Post attualmente letto 16.744 volte

Post simili:

18 Commenti a “Trieste città di matti ma anche di films”

  • No,io non l’avevo capito 🙂
    un abbraccio
    Carmen

  • Mi chiedo piuttosto come tu sia riuscito a raggiungere tale conclusione da questi sconclusionati indizi…

  • wow un set, che bello. Ho letto la trama del film or ora, tutto sommato l’idea non mi sembra malvagia, visto poi l’argomento trattato, il passato fallimento dei dico sarebbe anche ora che nel paese, vuoi pur in chiave ironica, ma che si parli anche di queste cose. Comunque era possibilissimo anche che tu avessi allucinazioni. Secondo me.

  • Confesso che pur ora nutro dei dubbi, geneticamente insiti nella mia persona, riguardo la pazzia recondita nelle città. Io vivo in una città di folli e di folle. Mai nessuna crapula sconclusionata fu di maggior auspicio per il manicomio. Ma… ma mio caro Chit non conosco il film che tu citi. Forse perchè non è ancora uscito? (per forza lo girano ora) Forse perchè non guardo Coming Soon? O forse perchè stimo così tanto Luca Argentero (tanto quanto un seppiolone) che il resto mi paiono bazzecole???

  • No, non avevo capito… Comunque tutta la storia è carina, giulia

  • Eh, io l’avevo capito prima ancora di aprire il tuo blog 😀

  • Ed:

    Non l’avevo capito.
    Trieste in questi giorni continuo ad avercela in testa perché sto leggendo (con imperdonabile ritardo, lo so) 54 dei Wu Ming che scrivono storie ma anche storia, ti invogliano ad approfondire..zona A zona B..che fascino!
    Ciao.

  • tu ad Agatha Christie ci fai un baffo per essere delicata 😆
    ma almeno come diavolo hai fatto ad arrivarci??? :mrgreen:

  • azz quindi Luca Argentero sta girando per le strade della tua città…che culo -.-”

  • Chit:

    @ninetta: neanch’io, tranquilla 😉
    @isline83: confesso, ho mobilitato tutto l’ufficio 😛
    @paz83: Trieste è spesso set di film e fiction devo dire, ti interessa una parte da comparsa?
    @Maurizio: tutto può essere! 😀
    @giulia: grazie 😉
    @Alianorah: mennnte diabolika! :mrgreen:
    @Ed: mi manca come libro, però confermo essere disponibile luogo per soggiorno se proprio non resisti più la voglia di approfondire (sai mai che è la volta che lo faccio anch’io!)
    @occhidigiada: cooperazione con i colleghi, confesso!
    @findarto: però sotto la finestra (ma non a farmi la serenata) avevo solo la Gerini…

  • Loredana:

    Girano un film e non lo sapevano già tutti quanti? A Mesagne lo sapevano in anticipo dell’arrivo della Gerini 😀

    Noi abbiamo fatto il primo tour de force, e non ti invidio perchè è stata piuttosto “dura” Però a casa tua non ci saranno guerre tra uomo ed ometto, che è già qualcosa…
    Sabato ci aspetta la cucina 🙁

  • Manco Agatha Christie, che pure era una grande, lo avrebbe capito, figurati io! ;-))

  • …meno male!!! cominciavo a preoccuparmi in considerazione del richiamo iniziale alla legge 180…

    P.S. – Ho cancellato erroneamente il commento che hai lasciato
    sull’altro blog (wordpress) stavo facendo delle prove (penso che resterò su blogger)!!!Scusami…nn sn riuscito neanche a leggerlo!!! Stò combinando un casino 🙄

    A presto 😉

  • Assolutamente no…
    Per trarre le mie conclusioni, ero incerta se partire dal riferimento alla chiusura dei manicomi o a qualche ricerca sulla raccolta dei rifiuti…

  • Naturalmente non l’avevo capito. Comunque Basaglia è stato un grande.

  • Chit:

    @Loredana: non è una metropoli tuttavia succede che non si sappia quel che capita… 😉
    @Franca: oggi potrebbe valere il parallelismo “made in Alemanno” immondizia=gay ma è troppo scontata la battua quindi non la faccio… anzi, l’ho fatta!? 😕
    @Romano: credo anch’io, sto leggendo solo ora alcune sue conclusioni e… giù il cappello!

  • Un conto sono i pazzi, altra cosa i cretini!!!!
    Le mammme sono continuamente ingravidate di entrambi!!!
    🙄

  • Chit:

    @monica: in quale categoria mi metti?!? 😛

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…