Su Twitter
Categorie
Archivi
Con molto orgoglio…

Un’idea come un’altra per la rimozione della Costa Concordia

costa-concordia-affondata-480x289La Costa Concordia giace ormai adagiata sul mare di fronte all’isola del Giglio dal giorno del naufragio ovvero dalle ore 21:42 di venerdì 13 gennaio 2012.

Nonostante sotto la spinta dell’indignazione dell’opinione pubblica venne dichiarato a caldo (e molto ottimisticamente) dai vertici della società armatrice che  “il relitto sarebbe stato rimosso entro pochi mesi” ad oggi lo stesso é ancora lì.

A chi avesse tempo, voglia e curiosità di ripercorrere le principali tappe di questa vicenda consiglio la lettura di questo post.
Agli altri non mi rimane altro che ricordare che la vienda é avvenuta in Italia, il Paese dove sappiamo bene che dal dire al fare c’è di mezzo un mare; un mare di burocrazia, di veti, di interessi e di chi più ne ha più ne metta tant’è che da una ricerca sul web fatta oggi, le due date più “gettonate” vanno da:

«Giglio: rimozione relitto Costa Concordia slitta a settembre 2013»

Alla preoccupazione delle autorità locali che secondo le autorità del Giglio:

«Si rischia anche l’estate 2014 o settembre 2015»

Insomma come sempre una cosa sono le parole ed un’altra i fatti. E quest’ultima ci dice inesorabilmente che oggi, giugno 2013 ovvero dopo 17 mesi dalla tragedia, il relitto è ancora lì e nessuno si sbilancia o azzarda più date di possibili rimozioni.

Ed allora pensavo…

Perché non prendere spunto da quanto fatto dalla Sun Cruise Hotel che a Donghae, in Corea del Sud, ha pensato bene di prendere una nave da 30.000 tonnellate, lunga 165 metri e alta poco meno di una cinquantina, trasformarla in hotel e “appoggiarla” a 30 metri d’altezza sulla scogliera che domina la spiaggia?

L’effetto finale, almeno in Corea, é stato il seguente:

[foto prelevate dal sito www.esuncruise.com ]

In fondo ad oggi l’unico che aveva “azzardato” a tanto era stato un ristoratore del sud della Croazia, di Cista Velika per la precisione, che per il suo ristorante di pesce aveva pensato bene di costruire 25 anni fa un’abitazione in mattoni a forma di nave:

 croatia2          croatia1

INSOMMA… facciamo qualcosa, qualsiasi cosa per ridare ai cittadini dell’isola del Giglio il loro habitat e (soprattutto) per dare un freno, una volta per tutte a questo scempio tipicamente italico

che, perdonatemi l’eufemismo, non so a Voi ma a me ha “leggermente rotto i coglioni”!



Post attualmente letto 8.055 volte

Post simili:

8 Commenti a “Un’idea come un’altra per la rimozione della Costa Concordia”

  • Io invece la consoliderei meglio al fondale e la trasformerei in una attrazione turistica per sub e metterei Schettino in una campana di vetro bloccato al timone :lol:

  • Tina:

    Tranquillo Claudio, siamo in tanti ad averne le palle piene dell’andazzo, ma non vedo soggetti al potere decisionale che vogliano modificare le cose.

    Guarda solo al porcellum, bandiera elettorale, ammainata in fretta e furia :evil:

    Buon pomeriggio Claudio :-D

  • Ciao Chit
    finisce sempre così in questo paese, non c’è niente da fare, qui si viaggia con l indignazione a spot quella che dura qualche mese e solo se viene cavalcata dalle tv. In pratica se nn si appare in tv nn si esiste, ed è quello che sta accadendo al Giglio. Come nn ricordare quei mesi in cui ogni settimana davano 2 o 3 trasmissioni in diretta da li. Ora tutto tace come sempre…
    un saluto

    • Chit:

      Via i riflettori, via l’attenzione e via al dimenticarsi il problema. Purtroppo l’informazione al tempo d’oggi é questa e noi appresso… :-/

  • La lentezza pachidermica italiana oramai è risaputa. Diventano svelti e rapidi soll quando si tratta di mettercela in quel posto…..

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:



Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Get Adobe Flash player