Categorie
Archivi

Uno strano doping!

In questi ultimi anni sempre più spesso la parola doping s’è affacciata nelle competizioni sportive. Primeggiare ormai per molti sembra essere diventato l’unico scopo di vita per raggiungere il quale si è pronti a tutto, in barba ai dettami del buon De Couberten. Si pensi ad atleti del calibro di Ben Johnson o Marion Jones, atleti che per ottenere i risultati (poi invalidati) negli anni si sono sottoposti a trasfusioni ematiche, assunzione di ormoni, ossigenazione del sangue e ad altre pratiche illecite che sicuramente troppo bene al loro organismo non devono aver fatto. Che sciocchi!?!

pistorius1.jpgSenza ricorrere a medicinali o quant’altro, bastava che si amputassero ‘semplicemente‘ entrambe gli arti inferiori. Infatti secondo le menti eccelse a capo della Iaaf  (Associazione Internazionale delle Federazioni d’Atletica) questo tipo di protesi garantisce ben più del 30% di benefici durante la prestazione. Adesso chi glielo va a dire che con “così poco” avrebbero rischiato meno di salute, avrebbero vinto molto di più e non sarebbero mai stati ‘scoperti’? Eh già perchè vuoi mettere quali e quanti vantaggi si possono avere? Niente acido lattico durante le prestazioni sportive(semmai con un po’ CrC passava tutto), niente strappi muscolari, niente fratture agli arti.

Evito ogni ulteriore considerazione tecnica o etica sulla vicenda; un amputato ed un tetraplegico in famiglia mi impedirebbero di essere obiettivo nel mio giudizio finale. Una cosa però mi preme far presente a lor Signori e cioè il testo dell’art. 5 dei principi olimpici che recita testualmente: “Ogni forma di discriminazione nei confronti di una nazione o persona per quanto concerne la razza, la religione, la politica, il sesso ed altre circostanze è incompatibile con l’appartenenza al movimento olimpico.”

Ebbene, se queste parole hanno valore credo che ci siano tutti i presupposti perchè possiate rassegnare le vostre dimissioni perchè per colpa vostra lo sport ha perso una grande, grandissima occasione, forse unica ed irripetibile per dimostrare cosa significano termini come integrazione e fratellanza. Invece prendo atto ancora una volta che il “diverso” spaventa!!

 



Post attualmente letto 14.382 volte

Post simili:

38 Commenti a “Uno strano doping!”

  • Oby:

    E’ una situazione molto complicata..e sicuramente prende in campo la componente “business” e “marketing” dello sport, come in tutte le cose. Alla fine fa tristezza che i sentimenti di base vengano sempre accantonati per valori piú “materiali”, ma ogni volta é cosí, a meno che qualcuno menta.

  • Chit scusa, non sono sicura d’aver capito il significato di questo post… ci dev’essere qualcosa che mi sfugge 😕 Qualcuno si è fatto amputare di proposito gli arti per primeggiare negli sport? ❓

  • Dai Chit sei tu a non capire ❗
    Ma ti pare che dopo aver concesso alla Cina di organizzarei Giochi Olimpici per quetioni meramente economiche si possano permettere di far gareggiare un atleta secondo lo spirito olimpico invece di considerare il fattore economico ❓
    Ma in quale pianeta vivi ❓
    Ovviamente sono disgustata quanto te!!!!! Ed è un peccato perchè avrei voluto far vedere ai miei figli cosa vuol dire dare il 1000×1000 delle proprie possibilità, l’importante di partecipare, fargli sentire gli aapplausi che si tributano anche all’ultimo arrivato e invece terrò la tv spenta perchè di sportivo questa olimpiade ha sempre meno di quello che sarebbe lecito attendersi 😥
    Un caro abbraccio, Lisa

  • Io non so esattamente che cosa pensare di questa vicenda. Da un lato concordo con quanto hai scritto, dall’altro, anche se sembra paradossale, bisogna fare i conti con la competizione e i vantaggi che le protesi potrebbero dare. Non bisogna infatti dimenticare che si tratta di una competizione sportiva.

  • l’unica cosa che riesco a capire è che avrebbero paura che qualcuno si tagli le gambe per avere questi vantaggi…
    … mi sembra altamente improbabile….

    bleah

  • non sarebbe stato meglio regolamentare le caratteristiche delle protesi???
    ri bleah

  • Chit:

    @Oby: tristemente e terribilmente vero!

    @minpepp: per fortuna non ancora (che io sappia) anche perchè poi (vedasi post) non gli sarebbe consentito di gareggiare tra i normodotati 😕

    @Lisa72: dissento Lisa. Perdonami ma questa storia del ‘Turn-Off Pechino’ mi sembra una cazzata bella e buona. Non è colpendo TUTTI che si puniscono i POCHI! 🙄 Io invece le guarderò e tiferò come sempre per coloro che sapranno emozionarmi di più, italiani o afgani che siano, non fosse altro per rispetto di coloro che si fanno il mazzo da 4 anni per prepararsi!

    @Signor Ponza: ci sono due “esperti”, uno dice che i vantaggi ci sono, l’altro che non ci sono. Fai un po’ te su quali basi è stata fatta la ‘scelta’… 🙄

    @ammiragliok: credo anch’io che trovare una soluzione alternativa al ‘dentro-o-fuori’ sarebbe stato più intelligente

  • Chit, scusami ancora, forse oggi sarò de coccio (sarà che d’inverno vado in letargo?), ma continuo a non capire… dici che non potrebbero gareggiare tra i normododati, riferendoti all’articolo 5 che citi nel post, ma io da quell’articolo capisco esattamente l’opposto:

    Ogni forma di discriminazione nei confronti di una nazione o persona per quanto concerne la razza, la religione, la politica, il sesso ed altre circostanze è incompatibile con l’appartenenza al movimento olimpico.”

    Ogni forma di discriminazione… è incompatibile con l’appartenenza… cioè, per me questo significa che se fai discriminazioni non puoi appartenere al movimento olimpico. Ergo, anche ai non-normododati è data l’opportunità di partecipare, altrimenti sarebbero discriminati. O no? 😕

  • Il presidente del comitato Paralimpico ha detto anche però che per fortuna si è evitata la strumentalizzazione del caso in termini di fenomeno o pubblicità. Certo una regolamentazione appare necessaria.

  • Caro Chit, persone che si sono fatte un mazzo da 4 anni o più ne conosco anche uno di persona e spero tanto che riesca a vincere la sua medaglia visto che l’oro olimpico lo insegue da sempre ma gli sfugge, che tiferò per lui e altri per me è scontato ma la televisione, che per me implica contratti pubblicitari, non la accenderò: vorrei che la mia non voce potesse voler dire che non ci sono solo i soldi in gioco soprattutto per una olimpiade!
    ps: tu pensa la fatica che mi costerà… per Atlanta 1996 rimasi alzata per poter veder Chechi vincere il Suo meritatissimo oro….
    un abbraccio, Lisa

  • hanno perso la loro buona occasione per far vedere cosa significa essere “diversi” e riuscire comunque a raggiungere degli obiettivi personali importanti 🙄
    il momdo è bello perchè è vario?
    io dico mica tanto,ciao amico mio

  • patrizia:

    era da tanto tempo che non entravo qui …
    passo x lasciarti i miei saluti più cari..con affetto pat! 😮

  • Mi sembra così assurdo, cmq anche io penso che sia necessaria una regolamentazione.
    Penso anche che tutti i soldi che girano nel mondo dello sport, hanno snaturato questa realtà. 🙁

  • Io trovo Pistiorius una grande persona, con una volontà enorme, un esempio per tutti, ma in questa cosa sono stata combattuta.
    Se ragioniamo dal punto di vista umano, emozionale, chi non starebbe dalla sua parte?
    Ma le Olimpiadi sono questo? probabilmente no, altrimenti non avremmo omologazione di record, ecc.
    Allora, se è vero, che quelle protesi producono un “vantaggio tecnico”, la decisione probabilmente è stata giusta.
    Una volta creato il precedente, dove potrebbe essere messo il confine? Perchè non i ciechi, perchè non quelli in carrozzina?

  • Chit:

    @minpepp: no, non hai capito male oppure… siamo in due a non aver capito bene 😳

    @Alianora: doverosa direi!!

    @Lisa72: guai a te se compri jeans e scarpe americane, se usi il gas russo, etc. etc. etc. 😆

    @polloncina: era una buona occasione, peccato!? 🙁

    @patrizia: un abbraccio e grazie della visita 😉

    @Serendipity: concordo! (purtroppo)

    @Franca:

    Allora, se è vero, che quelle protesi producono un “vantaggio tecnico”, la decisione probabilmente è stata giusta.

    mi auguro di non scoprire tra qualche anno che l’analisi era sbagliata 🙄 Per intanto si poteva dare slancio e visibilità allo sport come strumento di aggregazione ed invece…
    p.s. mi riservo anche io come Massimo Gramellini di cambiare idea tra qualche tempo semmai, oggi parlo “emotivamente”, perdonami

  • Vantaggio tecnico… ma allora anche alle elezioni si dovrebbero escludere i non vedenti. Hanno il vantaggio tecnico di non poter essere guardati negli occhi

  • posso commentare solo così.. 🙄 hai già commentato tu abbastanza…

  • E poi chi è il cosidetto “normale”? L’atleta che si dopa alla grande o chi nonostante i problemi della vita non solo va avanti ma cerca di superarli? MA CAPISCO che se la società dovesse dare la giusta risposta a questa domanda vivremmo in un mondo migliore. Che è un’utopia, purtroppo.

  • Non lo so…Grazie delle tue visite
    Un abbraccio

  • Si è parlato tanto di diritti, di quanto avrebbe dovuto fare pechino in questi termini per avere la benevolenza di tutti, sul piano etico e morale, e poi loro sono stati i primi a pregiudicare questi fattori, l’oro che dovrebbero essere i primi a portare alta questa bandiera. Ok che è una competizione sportiva, ma prima, ho sempre ritenuto che le olimpiadi fossero un momento di aggregazione, di pace, di rispetto, insomma un contenitore di tutti quei valori che spesso vengono dimenticati, calpestati come se nulla fosse, ma anche qui a farla da padrone sono burocrazia, sponsor, soldi, e i risultati, maledetti risultati sportivi. Qui qualcuno ha già perso, è già sceso dal podio, e non è Pistorius.

  • Sinceramente Chit concordo su tutto con te. Se anche fosse vero che le protesi possono procurare dei vantaggi dovrebbe essere dimostrato, prove alla mano, prima di escludere una persona e non escluderla e poi al massimo verificare. Questo, al di là delle motivazioni umane, sarebbe stato un comportamento corretto. Invece in questo caso PRIMA si è esclusa una persona e poi verificheranno se le protesi possono portare dei vantaggi… forse, mah vedremo!
    Un abbraccio.

  • Chit:

    @oscarferrari: grande Oscar, non ci avevo pensato 😀

    @zombolina: grazie dell’appoggio 😉

    @Romano: “normali” sono sempre quelli che decidono (di solito) 🙄

    @irlanda: un abbraccio a te

    @paz83: purtroppo non posso darti torto 😕

    @giorgia: nel dubbio l’hanno già escluso, et voilà?! 🙁

  • Scusa ma sono appena arrivato docciato ed eccomi qua.
    Amo lo sport ma non seguendolo piu’ come prima non posso che condividere il tuo commento, non per mancanza di fantasia, ma per mancanza di fonti o notizie.
    Ti mando un sincero saluto.
    Ciao.

  • …e purtroppo anche a livelli molto inferiori si usano sostanza doppanti… la gente non si rende conto di come può rovinarsi la vita…

    bah

  • La trovo una vera ingiustizia!..

  • non capisco tanto di sport perche’ non lo seguo ma mi dispiaace tanto per quell’atleta e non so-dubito- se una protesi possa essere considerta vantaggiosa rispetto agli altri;
    buona serata da Veronica e il resto del trio
    Lorenzo e Anne

  • a parte che queste olimpiadi cinesi mi stanno sugli zibidei.credo comunque che il vantaggio sia davvero irrilevante. Anzi non credo possa alla fine competere per vincere una finale. Sarebbe stato un premio per un vero esempio di atleta

  • Chit:

    @fjster: grazie per la fiducia 😆

    @Il conte: eh già…

    @maviserra: siamo in due!

    @loreanne e vique: è già stato dimostrato al Golden Gala di Roma che non è poi quel gran vantaggio 🙄

    @enrico: infatti, un segnale forte, uno stimolo per molti invece… nulla! 🙁

  • ma dai… che scemi… proprio eh!
    pensa che non sono penalizzati abbastanza… 😉

    PS: ma io non ho avuto nessun costo di attivazione… era in promozione: tutto gratis, modem compreso (che è un router…) 🙂
    E vorrei evitare di disattivare!

  • Vale la pena di morire pur di vincere!!??
    Buona giornata anche a te!!!
    :mrgreen:

  • se la protesi da’ vantaggio tecnico io sono d’accorda che l’atleta non debba partecipare, dire cio’ non significa che non sono vicino ai deboli o sono razzista, ma qui stiamo parlando di competizioni sportive..
    se un giorno succedesse che l’ipotesi sia stata sbagliata, non importa, partecipera’ alle prossime olimpiadi..
    mi auguro solo in tutto questo, olimpiadi a parte, che Pistiours nella vita, anche se con la protesi, si senta un uomo appagato..ma credo che sia cosi..

  • Chit:

    @curly: pare di no

    @Fragola: secondo noi no, secondo alcuni di loro forse si…

    @Giovanna:

    se un giorno succedesse che l’ipotesi sia stata sbagliata, non importa, partecipera’ alle prossime olimpiadi..

    😯 A parti invertite vorrei vedere se ci sarebbe tutta questa “pazienza”… 🙄 Nella vita non so come si senta, gli ho scritto e spero mi risponda. Vero è che ci si sente come gli altri ti fanno sentire quindi… inevitabilmente “diverso” credo. Ma magari, col tempo…

  • Alle tue giustissime considerazioni aggiungo che che c’è un blogger Fabrizio “Le ali della farfalla” che sostiene che il tennis ha lo stesso tipo di problema.

    Infatti le racchette sono diverse e spesso alcuni giocatori hanno racchette migliori e quindi di fatto non gareggiano alla pari.

    Io aggiungerei che la racchetta la si potrebbe quasi considerare una “protesi” del braccio del tennista o cmq una sua parte in più e quindi. con questo ragionamento, anche Pistorius potrebbe gareggiare.

    La tua considerazione sarcastiva l’avevo pensata anche io Chit.

    Che rabbia! Più si avvicina la data di inizio e più vedo ottimi motivi per boicottare almeno televisivamente in qualità di spettatori questa farsa a cinque cerchi che si svolgerà a Pechino.

    Ciao Chit, un abbraccio sincero
    Daniele

  • Chit:

    @Daniele: bè, il problema è constatabile in tutti gli sport in cui c’è di mezzo un ‘attrezzo’, si pensi allo sci per esempio e molti altri.
    Rigurado al ‘Turn-Off Pechino’ invece io sono totalmente contrario. Infatti la ritengo una farsa visto che se volessimo veramente “punire” i colpevoli dovremmo andare in giro scalzi e senza jeans per punire gli americani, dovremmo vivere al freddo e non usare il gas russo per “punire” Putin e quello che (lo sa solo lui!) sta facendo in Russia e portei andare avanti all’infinito.
    Io invece credo nello sport, rispetto chi si nutre di fatica e sudore per, magari, pochi attimi una volta ogni 4 anni. Io voglio esserci e ripagarli della loro costanza e volontà.
    Credo che le lotte e le proteste debbano essere mirate e non fatte nel mucchio. Soprattutto dovrebbero essere senza link di adesione per essere più credibili 😉

  • Non conosco molto di questa vicenda..ma la parola “doping” mi fa pensare che lo sport ormai è diventato un affare. Negli affari non ci si può permettere di perdere costi quel che costi.
    Bacioni :mrgreen: 🙂

  • Chit:

    @Dolcelei: triste però?!… 🙁

  • Lory:

    Anche io vivo in mezzo ai disabili…tetraplegici, amputati, polio e quant’altro e tutti dicono che i vantaggi ci sono. Ma un mio amico amputato, nel suo piccolo (lui fa “solo” curling, basket e sci)ha detto che si potrebbe farlo gareggiare ugualmente magari fuori classifica, così per non “rovinare” la competizione ma dare lo stesso un messaggio a tutti che anche l’handicap ha molto da insegnare. Tu che penseresti?

    Kiss Lory

  • Chit:

    @Lory: io tempo fa ne parlai con un dottore a Budrio (dove hanno fatto le protesi a Zanardi per intenderci) e mi ha detto che per tanto che si possa fare è impossibile che si raggiungano tempi e forza di risposta degli arti normali.
    Detto da uno che lo fa di mestiere quello di studiare queste protesi mi sembra un parere autorevole.
    Io, come detto, penso che Pistorius alle Olimpiadi ci sarebbe dovuto andare. NON credo avrebbe superato la prima o seconda batteria di qualificazione ma il messaggio per chi vive la sua situazione sarebbe stato eccezionale però… avrebbe in parte ‘oscurato’ i bipedi e questo agli sponsor probabilmente non va bene! 🙄

Lascia un Commento



Segui il blog via email:

Visita il sito ufficiale
Inserisci il tuo indirizzo email:


Questo blog è
Leggi il post
clicca sul logo
per saperne di più
Questo blog sostiene:
Mi trovi anche su:
Le mie foto su Flickr
Nuovi ospiti nelle acque della città... Billy versione 'spia' header Tramonto triestino     
Premi e Riconoscimenti

In classifica
Tra i primi 10
Uno dei più belli
sito internet

Secondo classificato come

nei prossimi anni non ho intenzione di partecipare al concorso quindi il secondo posto è libero


Premio D eci e Lode
da Giorgia, Sara, Simona, Kit Jr. e Chiara

Thinking Blogger Awards
da Pibua, Giuseppe T. e UMI

foca.jpg
da Sciura Pina e Paola

Premio Symbelmine
da Silvia

logo del premio
da Ed, Giangidoe, Pibua, IvanSantoro, Guccia, Weblogin e Anna

logo del premio
da La Tela di Aracne, Nido di Scricciolo, Synnovea e Serendipity

logo del premio
da Occhidigiada

logo del premio
da Elle, NadiaFlavio, SERENdipity, Dolcelei, Sciura Pina e Oscar

Con molto orgoglio…